il-complesso-delle-termopili_social-network

Il complesso delle Termopili nel marketing digitale

Cos’è e come superare il complesso delle termopili sui social network ?

Quando il manager è affezionato alla sua idea di “resistenza” alla marea social

Durante il mio lavoro di formatore e relatore di marketing digitale mi capita molto spesso di confrontarmi con professionisti che, pur sostenendo di riconoscere l’utilità dei social network, ne restano spesso sospettosi e diffidenti. E non li usano.

Che lo palesino subito oppure attraverso domande maieutiche, di solito l’estrema sintesi è la seguente:

è una moda effimera. Io rimango fedele e coerente con il mio mondo fatto di contatti umani veri e strette di mano.

Il complesso delle Termopili nel marketing digitale

Ciò mi piace sintetizzarlo come il “complesso delle Termopili” applicato alla comunicazione digitale. Perché alla diffidenza si aggiunge l’affezione al proprio status di “anti-social“. Quei  “pochi ma giusti” che tentano una resistenza disperata alla “volgare” mare digitale.

In questi casi può essere utile lavorare sulla percezione che si ha del mondo moderno. Perennemente connesso tramite smartphone, Tablet e smartwatch.

Un esempio? I mezzi pubblici.

Il complesso delle Termopili nel marketing digitale

Fin troppo semplice “etichettare” la popolazione più giovane come “alienata” e priva di interesse per le relazioni.

Ma che succedeva tempo fa, prima che internet ed i social cambiassero le nostre abitudini? Ogni giorno si chiacchierava con gli altri pendolari durante il tragitto casa-ufficio e ufficio-casa? Forse no, a pensarci bene.

Il complesso delle Termopili nel marketing digitale

Cosa cambia allora? La percezione.

Perché chi guarda uno schermo fa qualcosa di ludico e chi legge il giornale qualcosa di più impegnato? E se sullo schermo stessimo leggendo l’ultimo articolo di una nota rivista scientifica e sul giornale la pagina sportiva?

Ecco allora che, in modo graduale, possiamo iniziare a capire che per i “pre-nativi digitali” il problema non è lo strumento digitale ma il loro “giudizio” sul suo utilizzo e la sua fruizione.

il-complesso-delle-termopili-nel-marketing-digitale_6Complice probabilmente la scarsa conoscenza dello strumento.

Mostrando, quindi, le enormi potenzialità e versatilità dei social network potremmo finalmente scoprire che l’utilità c’è.

Utilizzarli con criterio rappresenta un vantaggio quantitativo e qualitativo.

Basti pensare alle informazioni che ogni giorno tutti gli utenti del mondo cercano tramite Google e Social.

Per qualsiasi imprenditore e libero professionista, a prescindere dal settore, è indispensabile superare questo complesso delle termopili.

La conoscenza allontana la diffidenza. In tutti i campi, web incluso.

il-complesso-delle-termopili-nel-marketing-digitale_dg

Condivisioni

Comments

comments

Daniele Gregori |Formatore e Web Marketing Specialist | LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condivisioni